Buon anniversario Balerna!

12/11/2015

Vi siete mai chiesti cosa vuol dire fare i volontari in una Bottega del Mondo? A questo proposito leggiamo una bella testimonianza di Paola Quadri Cardani, coordinatrice della Bottega del Mondo di Balerna che ha appena festeggiato i suoi primi 30 anni di attività:

 

 

30 ANNI DELLA BOTTEGA DEL MONDO DI BALERNA - LA FORZA DEL VOLONTARIATO

1985 - 2015, 30 anni di commercio equo nella Bottega del Mondo di Balerna: tanti i prodotti alimentari e artigianali che abbiamo venduto, tante le persone che ci hanno fatto visita e li hanno comprati con convinzione, ma, soprattutto, tante le volontarie che hanno dato una mano a mantenere vivo questo luogo di solidarietà e di amicizia. È a loro che dedico questo scritto: a queste persone amiche che sacrificano il loro tempo al commercio equo e solidale. Senza dimenticare la lunga collaborazione con il laboratorio della Provvida Madre: se noi volontarie andiamo volentieri in bottega è anche per la presenza dei loro ospiti che ci accolgono sempre affettuosamente e ci fanno tanta compagnia, specialmente in quei giorni in cui non entra nessun cliente...e magari ci si consola comprando noi qualcosa di bello e di buono, addolcendo la delusione della giornata passata senza entrate.Le volontarie sono consapevoli che la vita delle/dei artigiane/i del Sud del mondo cambia se riescono a entrare nel circuito del commercio equo con le sue soluzioni innovative, rispettose dell'ambiente, sostenibili economicamente e che creano equità nelle pratiche commerciali: essi possono mandare i figli a scuola invece di farli lavorare, hanno un presidio sanitario a cui fare riferimento, si sentono parte di un gruppo che insieme porta avanti il cambiamento, ma, soprattutto, vivono una vita dignitosa basata sul loro lavoro. Il commercio equo è un movimento soprattuto femminile: nel Sud del mondo le produttrici vengono cercate, sostenute e tutelate e tante sono le cooperative in cui lavorano, in modo da essere valorizzate e non emarginate come spesso succede in questi paesi. Anche qui da noi più di 300 volontarie si occupano del buon andamento delle botteghe: chi coprendo il turno di vendita, chi allestendo le vetrine, chi tenendo la contabilità, chi offrendo le proprie doti di cuoca e altro ancora...ognuna con la propria specificità!A queste amiche che fanno parte delle 16 Botteghe della Svizzera italiana e dell'associazione Botteghe del Mondo esprimo tutto il mio grazie per questi vivaci e bei 30 anni passati insieme. Una menzione particolare, poi, va alle volontarie della bottega di Balerna che ricordo una per una dal 1985 a oggi: portano avanti gli intenti del commercio equo con entusiasmo anche in questi momenti non facili per la nostra associazione. Siamo tutte consapevoli che i nostri ideali hanno dato il via a un movimento che si sta sempre più allargando, anche alla grande distribuzione: per questo speriamo che, un giorno, tutto il commercio sarà equo; noi avremo terminato il nostro ruolo di coscienza critica e allora le Botteghe del Mondo chiuderanno i battenti con soddisfazione, essendo consce che il nostro granellino di sabbia ha fatto fermare il grosso ingranaggio del "commercio tradizionale" che comincerà a funzionare con relazioni più rispettose dei bisogni e della dignità dei lavoratori del Sud. Utopia? Noi volontarie delle Botteghe ci crediamo!

Paola Quadri Cardani, coordinatrice della Bottega del Mondo di Balerna

Please reload

Notizie recenti
Please reload

Archivio
Please reload

Cerca con parole chiave